Stinco di maiale alle prugne


Lo stinco, uno dei grandi classici della cucina tradizionale italiana.
Lo si prepara, forse al nord più che al sud, nelle domeniche invernali e nelle festività natalizie. 
Questa che pubblico, è una versione un po rivisitata, vi piacerà se come me amate la carne di maiale abbinata alla frutta.
Forse uno stinco a testa vi sembra un po esagerato, ma considerate che gran parte del peso è dovuto all'osso. 
Ad ogni modo se vi sembra troppo potete evitare di preparare il primo, ed associare questo piatto ad un purè di patate.


Ingredienti per 2 persone

-2 stinchi di maiale
-80g di lardo
-un rametto di rosmarino
-uno spicchio d'aglio
-12 albicocche secche
-8 prugne secche
-2 foglie di alloro
-1/2 ll di vino bianco
-olio evo
-sale q.b.
-pepe q.b.

Procedimento:

Facciamo subito ammorbidire le albicocche e le prugne con poca acqua tiepida ed un cucchiaio di vino bianco. Lasciamo il tutto in "infusione".
Pratichiamo dei taglietti sugli stinchi. 
Tritiamo il lardo con il rosmarino e l'aglio, quindi massaggiamo il composto ottenuto su ciascuno degli stinchi.
Poniamoli ora in una pirofila piuttosto precisa di dimensioni e irroriamo con il vino, aggiungiamo le foglie d'alloro e facciamo marinare per 2 ore. 
Prendiamo una casseruola adatta alla cottura in forno* e mettiamoci gli stinchi ed il vino di marinatura, facciamo cuocere per 1 ora girandoli ogni tanto e bagnandoli con il fondo di cottura. (*se non abbiamo una pentola di questo tipo possiamo usarne una qualunque per poi trasferirli in una pirofila).
A questo punto sgoccioliamo le albicocche e le prugne e le aggiungiamo agli stinchi, saliamo e pepiamo ed inforniamo per 45 minuti a 180°.
Ogni tanto irroriamo con il fondo di cottura.
Servite gli stinchi con la frutta ed abbinatelo ad un purè di patate o a delle patate arrosto. 
Buon appetito!





Commenti

Post più popolari